Piastra a 3 ferri: come sceglierla e come usarla [con TOP 5 2020]

Se hai l’obiettivo di avere dei bellissimi capelli mossi, con onde morbide e ben definite ma anche con un aspetto naturale, sei arrivata nel posto giusto. In questa guida parleremo delle piastre a tre ferri, scopriremo le funzionalità e le caratteristiche migliori che devono avere e come usarle. Troverai la nostra classifica delle 5 migliori in commercio, scelte proprio perché sono quelle più affidabili, che lavorano meglio e di cui le persone che le hanno acquistate sono soddisfatte. Infatti, se poi andrai a controllare, hanno indubbiamente ottime recensioni. Ma ora, andiamo con ordine e vediamo quali sono le caratteristiche che le piastre devono avere per avere capelli perfetti in tutta sicurezza.

Piastra a 3 ferri: caratteristiche essenziali

Quando valutiamo l’acquisto di una piastra, pensiamo sempre a verificare il risultato, ma controlliamo poco la struttura e il materiale con il quale sono fatte. Scegliere la tua piastra triferro anche a seconda del materiale significa curarsi del tuo capello il più possibile, evitando che si rovini. Inoltre, dobbiamo considerare le temperature possibili da selezionare e anche la grandezza dei ferri che consentono onde più o meno grandi.

Piastre in metallo, ceramica o tormalina

Vediamo dunque i materiali top e i materiali assolutamente da non scegliere per selezionare le piastre migliori.

Evita assolutamente le piastre in metallo. Sono economiche, ma i capelli si rovineranno e si seccheranno. Inoltre, otterrai dei capelli elettrizzati, con un pessimo risultato. Da valutare scarsamente anche le piastre in teflon. Sebbene funzionino bene, nel momento in cui si dovesse consumare questo materiale, metteresti a rischio la tua salute, data la pericolosità di questo materiale.

Potrai invece affidarti alle piastre in ceramica, meglio se totalmente in ceramica e non solo rivestite. Questo tipo di piastra a 3 ferri offre un prodotto ottimo in rapporto a qualità/prezzo. La piastra in ceramica potrai usarla anche giornalmente e ti lascia i capelli piacevolmente morbidi.

Tra i materiali utilizzati per piastre professionali, infine, vogliamo evidenziare la tormalina che in genere riveste la parte in ceramica, evitando l’effetto elettrizzante dei capelli. inoltre lascia i capelli morbidi e lucenti, rilasciando un sottilissimo strato protettivo.

Piastre a 3 ferri e temperatura regolabile

È bene scegliere una piastra con temperatura regolabile perché i capelli non sono tutti uguali e la resa potrebbe migliorare o peggiorare a seconda della temperatura e del tipo di capello. Vediamo di approfondire:

  • per un capello fine e fragile: usare basse temperature, non oltre 160°;
  • per un capello normale: va bene una temperatura intermedia di 180°;
  • per un capello secco, corposo o riccio: potrebbe essere necessaria una temperatura di 200/210°.

Devi anche considerare che l’utilizzo di una temperatura più alta ti aiuterà a evidenziare ulteriormente le onde, mentre una più bassa tenderà a lasciare un effetto più leggero.

Vediamo ora come considerare le dimensioni delle piastre a tre tubi

Dimensioni dei tubi delle piastre per capelli e risultato finale.

Vuoi ottenere onde strette o onde larghe? Il risultato dipenderà dal diametro dei ferri della tua piastra. In genere variano da 16 a 22 mm, e sono grandezze medie per un effetto ondulato naturale che ti stupirà. In genere, le piastre a onde larghe lasciano onde più distanziate e più leggere. Il risultato è naturale per una chioma voluminosa. Le piastre a onde strette definiscono un risultato più deciso, con onde più strutturate e definite. In ogni caso,  voglio avvisarti che alcune piastre sono dotate di più possibilità di scelta. Le piastre Babyliss 2 in 1 e addirittura 4 in 1 ti offrono la possibilità di creare più effetti con una sola piastra. Ma le vedremo di seguito nel dettaglio.

Ora voglio darvi alcuni accorgimenti per usare la piastra a 3 ferri al meglio.

Come usare le piastre a 3 ferri

Usare le piastre a tre ferri è facile e vedrai che più la userai e più avrai dimestichezza nel fare le onde come le vuoi tu. In generale, devi sempre seguire alcuni accorgimenti:

  • dopo aver lavato i capelli, asciuga bene tutte le lunghezze. La piastra deve essere usata sui capelli completamente asciutti;
  • Pettina bene i capelli, soprattutto se li hai mossi o ricchi, in modo che siano completamente districati;
  • il tempo di posa si aggira intono ai 5 – 8”; più il tempo è maggiore, più il risultato è definito. In genere per capelli grossi si consiglia una posa di 8 secondi;
  • Inizia partendo dall’alto, vicino alla radice, dividendo i tuoi capelli in ciocche;
  • Ciocca per ciocca, segui la lunghezza. Dovrai allineare la piastra con l’onda precedente per ottenere un effetto omogeneo;
  • Finito di passare la piastra a tre tubi su tutti i capelli, potrai rivoltare la testa in giù per avere un effetto più naturale possibile. Il risultato sarà di un capello mosso e voluminoso; dopo averci dormito sopra una notte saranno ancora più belli e naturali.

Ma la piastra a 3 ferri è solo per i capelli lunghi?

Si può usare la piastra su capelli corti?

Se ti stai chiedendo se puoi ottenere un effetto mosso anche sui capelli corti, incominciamo con il definire i capelli corti. In questo caso, parlando di piastre a 3 ferri, l’ideale lunghezza è di almeno sopra la spalla. Se hai un capello più corto di questa misura, meglio optare per una piastra tonda. Per quanto riguarda le piastre a tre ferri, più il capello è lungo più il risultato è visibile sulla chioma.

Ma vediamo ora i migliori modelli in commercio.

Piastre a 3 ferri: top 5 del 2020

Posizione n. 5°: Piastra per onde “Corioliss”.

Questa piastra è molto valida per questi aspetti:

  • è una piastra in tormalina con rivestimento in ceramica;
  • raggiunge 210° C;
  • Ha il controllo della temperatura integrato;
  • in dotazione c’è un guanto salvadita.

L’ho messa al quinto posto perché fa solo onde grandi, stile beach waves. Ha una unica misura ed è adatta ad una resa molto voluminosa. Se invece ogni tanto volessi cambiare look, questa piastra non te lo permetterebbe.

Trovi la piastra Corioliss su Amazon:

Vediamo invece al quarto posto una piastra a onde strette e larghe.

Posizione n. 4°: Imetec Bellissima My Pro Beach Waves GT20 100

Questa è una piastra 2 in 1 per onde strette o morbide, a seconda del tuo gusto e di come ti senti quel giorno. Basta ruotare il doppio ferro per avere l’una o l’altra misura. Semplicissimo da usare. Altri vantaggi di questa piastra sono:

  • struttura in ceramica;
  • Termo Control System per controllare manualmente la temperatura da 160 a 200°;
  • ha una base d’appoggio;
  • ha una luce a led per indicare se accesa o spenta.

Trovi questa piastra su Amazon:

Ma vediamo la posizione n.3 che è l’evoluzione di questa Imetec Bellissima My Pro Beach Waves GT20 100

Posizione n. 3: Imetec Bellissima Beach Waves Multi Star Edition GT 20 200

Molto simile alla numero 4, si differenzia sostanzialmente per 2 fattori:

  • ha rivestimento in ceramica e tormalina;
  • contiene la Beauty Bag termica inclusa, che funge anche da tappetino termoresistente.

Questa piastra a 3 ferri ha 2 misurazioni come quella sopra per onde strette o morbide e ha un colore sgargiante, di carattere.

Se credi di dover usare spesso la piastra, ti consiglio vivamente questa versione in tormalina. La trovi qua su Amazon:

Ma passiamo ora alla numero 2.

Posizione n. 2: Imetec Bellissima My Pro Beach Waves Multi GT21 100

Se 2 misure non ti bastano, devi assolutamente vedere la Imetec Bellissima My Pro Beach Waves Multi GT21 100, con 4 misure, da onde molto sottili ad ampie. Tra le opzioni potrai farti delle onde Chic, onde Rock, onde Glam o onde Romantic a seconda del livello che sceglierai. Proprio un onda per ogni occasione! Ha inoltre il vantaggio di avere 3 livelli di temperatura da 170°C, 190°C, 210°C, dunque leggermente superiori a quelle viste sopra. Devo dire che questa piastra Bellissima a 3 ferri piace moltissimo per questa sua multifunzione che accontenta tutte in tutte le occasioni.

La trovi qua su Amazon:

Vediamo ora la posizione n.1

Posizione n.1: BaByliss BAB2269TTE PRO Tourmaline Pulse

Con la precedente, questa vince di poco il primo posto. Se la Imetec Bellissima My Pro Beach Waves Multi GT21 100 appena vista ha le 4 misure molto interessanti, questa BaByliss la metto al primo posto perché è una piastra professionale ad un prezzo competitivo, con piastre fatte di tormalina. Ha inoltre 25 livelli di temperatura fino ai 200 °C, che non è assolutamente male per chi vuole una temperatura precisa. Questa piastra ondulante è precisa, potente e allo stesso tempo affidabile. Le dimensioni dei ferri sono di 22, 19, 22 mm. Se sai già per certo che queste fanno al caso tuo, non puoi farti scappare questa ottima piastra. Nella confezione anche i guanti protettivi e il cavalletto d’appoggio. Non manca neanche il cavo girevole, dettaglio non poco rilevante per evitare noia con il filo.

Trovi questa piastra su Amazon:

Ora che hai il quadro generale delle migliori piastre triferro sul mercato, sarà per te più facile scegliere! Buon proseguimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono contenta che tu sia qua!

Io sono Silvia e questo è il mio blog.

Hai letto i miei articoli? Immagino di sì e spero che tu li abbia trovati interessanti!

Iscrivendoti alla newsletter, ti aggiornerò sulla pubblicazione di nuovi contenuti e di nuove promozioni!

Lascia qua il tuo nome e il tuo miglior indirizzo mail!

Ti aspetto!

A presto.

Silvia

PS: ti manderò una mail (in inglese) di “accettazione” che dovrai confermare ulteriormente per l’iscrizione alla Newsletter. Se non la confermerai non potrò vedere la tua iscrizione e inviarti news… Grazie per la pazienza!