Tightlining: che cos’è e come si fa

Trovare un trucco per gli occhi che non risulti eccessivamente vistoso, ma che allo stesso tempo ne risalti il taglio e il colore non è cosa da poco. Per questo motivo esistono moltissimi prodotti che permettono di realizzare vari tipi di make-up; imparare a usarli e soprattutto capire quale sia quello più adatto alla forma e alla tonalità dei tuoi occhi può essere la chiave vincente per trovare un trucco adatto a tutti i giorni, semplice da realizzare e bello da vedere.

Un tipo di make-up che rispetta tutte queste qualità è il tightlining: sebbene sia tornato in voga in questo ultimo periodo, esso fa le sue prime comparse negli anni ‘80 quando veniva utilizzato dai make-up artist delle celebrità di Hollywood in occasione dei red carpet per realizzare un trucco naturale e allo stesso tempo sorprendente. Detto anche “eyeliner invisibile” proprio per la sua capacità di definire l’occhio senza essere troppo vistoso, ha come scopo quello di rendere più folte le ciglia e più intenso lo sguardo. 

Anche se secondo molte persone questa tecnica risulta semplice e veloce, per realizzare in maniera perfetta un tightlining ci vuole tempo e soprattutto bisogna conoscere bene quali prodotti è meglio utilizzare; prima di tutto però, occorre spiegare cosa sia di preciso il tightlining: esso consiste nell’applicare la matita per gli occhi o l’eyeliner nello spazio interno della palpebra superiore, che presenta un colore tendente al bianco. Non solo: i più abili make-up artist consigliano di riempire gli spazi vuoti tra una ciglia e l’altra. In questo modo, la loro attaccatura risulterà più definita e questo darà molto volume allo sguardo. Insomma, il tightlining è così amato che si è diffuso moltissimo anche nella sua variante permanente e semipermanente. 

Altro metodo per valorizzare lo sguardo in maniera naturale ed averlo sempre perfetto, anche appena sveglie la mattina, è l’allungamento od extension ciglia. Ne abbiamo parlato approfonditamente con Milena Di Stefano. Trovi la nostra chiacchierata nell’articolo dedicato.

Come realizzare un perfetto tightlining

Close-up of a mid adult woman applying eye liner

Se vuoi realizzare un buon tightlining, ti sarà molto utile seguire attentamente questi passaggi e soprattutto i consigli che i make-up artist suggeriscono per mettere in pratica questa tecnica:

  • Primo passaggio: controllare l’igiene delle mani. Infatti, bisogna tenere presente che stai per avere a che fare con una parte molto delicata, che quindi non deve essere soggetta a contaminazioni. Il consiglio è quello di lavare attentamente le mani e, ancora più importante, sarebbe opportuno non scambiare matite o eyeliner con altre persone.
  • Secondo passaggio: curvare le ciglia. Per realizzare al meglio il tightlining, è meglio utilizzare prima di tutto un piegaciglia; in questo modo il risultato finale sarà ancora più sorprendente. Alla fine di tutto il procedimento è inoltre raccomandato di passare un velo di mascara sulle ciglia
  • Terzo passaggio: tightlining vero e proprio. A questo punto puoi iniziare a passare la matita o l’eyeliner in base a ciò che preferisci. Ovviamente avrai bisogno di uno specchio: solleva la palpebra superiore e cerca di coprire i buchi presenti tra ciglia e ciglia. Il consiglio più utile che i make-up artist danno è quello di guardare leggermente verso il basso mentre fai questo passaggio. Dovrai essere delicata in quanto questa è una parte dell’occhio molto sensibile; non tutte infatti riescono a portare a termine il trucco per via dell’eccessivo fastidio.
  • Quarto passaggio: ritocchi finali al tightlining. Per concludere, applica il mascara sulle ciglia; puoi anche usare un eyeliner sulla parte esterna della palpebra superiore e grazie al tightlining non vedrai più quel fastidioso spazio bianco tra parte interna e parte esterna della palpebra.

Il tightlining è un trucco adatto a tutti i tipi di occhio proprio per il suo effetto naturale, e il trucco può essere completato con un leggero velo di blush sulle gote e un rossetto sui toni del rosso e del rosa; è bene infatti rimanere su colori chiari per poter preservare al meglio la naturalezza di questo look.

I migliori prodotti per un buon tightlining

Il tightlining non richiede particolari prodotti in quanto per realizzarlo ti servono semplicemente una matita o un eyeliner, un mascara e un piegaciglia, articoli che rientrano normalmente nella maggior parte dei beauty case; tuttavia, ci sono alcuni prodotti che si adattano meglio a questo tipo di trucco. Per esempio, molto consigliato è il kohl o kajal, in quanto proprio a partire dalle sue origini era stato pensato per truccare la rima interna dell’occhio. È molto indicato soprattutto perché ha una consistenza abbastanza morbida e tende a non colare, caratteristica molto importante in quanto la zona in cui si applica il tightlining è particolarmente soggetta a lacrimazione.

Se invece solitamente ti trovi meglio con un eyeliner, puoi continuare ad utilizzarlo: il consiglio che ti può aiutare maggiormente è quello di usare un eyeliner in gel, molto resistente soprattutto se si sta fuori casa molte ore, e applicarlo con un pennellino per riuscire a coprire tutti gli spazi bianchi.
Un’altra opzione è quella di servirsi della matita nera per occhi. In questo caso però, è bene specificare che essa deve avere una consistenza morbida, deve essere waterproof e soprattutto non può assolutamente avere una punta eccessivamente appuntita. Puoi scegliere tra le matite ipoallergeniche di cui parliamo in questo articolo dedicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono contenta che tu sia qua!

Io sono Silvia e questo è il mio blog.

Hai letto i miei articoli? Immagino di sì e spero che tu li abbia trovati interessanti!

Iscrivendoti alla newsletter, ti aggiornerò sulla pubblicazione di nuovi contenuti e di nuove promozioni!

Lascia qua il tuo nome e il tuo miglior indirizzo mail!

Ti aspetto!

A presto.

Silvia

PS: ti manderò una mail (in inglese) di “accettazione” che dovrai confermare ulteriormente per l’iscrizione alla Newsletter. Se non la confermerai non potrò vedere la tua iscrizione e inviarti news… Grazie per la pazienza!