Tecnica e tempistiche del trucco semipermanente sopracciglia

Con Milly abbiamo parlato approfonditamente delle differenze tra trucco permanente, trucco semipermanente sopracciglia e microblading, approfondendo gli aspetti di un trucco per sopracciglia ultra realistico o con la tecnica del pixel. Qua vogliamo invece definire quali sono gli step fondamentali per l’applicazione da affrontare per un risultato ottimale e quali sono le tempistiche.

Alcune persone non hanno più il loro sopracciglio. Cosa ti chiedono e come otteni un risultato naturale?

Quanto non si ha traccia di peli sul sopracciglio, si deve creare un sopracciglio ultra realistico.

La prima cosa da fare è osservare le sue proporzioni, la tempia, la sua volta cranica, il suo osso frontale. Secondariamente, mi faccio dare una foto di come le aveva e le riproduco disegnandole su carta, esercitandomi. Perché nei soggetti che non hanno più le sopracciglia, l’obiettivo è quello di riottenere le proprie, come le hanno sempre avute.

Come terza cosa, si deve fare il progetto su pelle con i colori che desidera prima della realizzazione finale.

Prima di arrivare alla dermopigmentazione finale, controllo i parametri di simmetria del viso, il progetto piace sia a me che al cliente, lui è felice e sono come le vuole, si può procedere con la dermopigmentazione. In questo caso, per un effetto ultra realistico c’è bisogno di un tratto a pelo e delle ombre.

Ci vuole dunque una fase di studio, una fase di preparazione e una fase di applicazione del metodo. L’ultima fase finale che porta alla realizzazione viene bene se hai fatto bene le due fasi precedenti.

Dunque, consiglio a chi si vuol far fare un trucco semipermanente di farsi fare sempre l’analisi con le misure. Quelle di tutto il viso primariamente. Le sopracciglia, nel visagismo, sono il primo elemento che da carattere al volto.

Si è spesso detto che le sopracciglia sono la cornice del quadro, ma io penso che siano quasi il quadro.

Infatti, quando vai a disegnare un volto con le proporzioni tra occhi, naso e bocca, le sopracciglia sono fondamentali. Di conseguenza, quando devo disegnare le sopracciglia, vado a studiarmi la bocca, il naso e l’occhio.

È uno studio che faccio con il cliente per capire qual è il risultato che vuole ottenere.

Tecniche e tempi per Trucco Sopracciglia semipermanente Milena Di Stefano
Sopracciglia ultra realistiche – DermaStudio

Il cliente ti mostra il risultato che vuole ottenere. Tu sai che quello che ti chiede non è adeguato al suo viso. Cosa fai?

Succede e devo mediare, credendo nelle nozioni che ho acquisito e testato. Poi devi farglielo capire tramite prove. Per esempio, davanti allo specchio, gli copro metà viso con un foglio e mostrandogli il disegno desiderato, in modo che si renda conto che non è ottimale per le proporzioni del viso. Lavorando in questo senso, decidiamo qual è il risultato che vogliamo ottenere.

In questo contesto, le regole del visagismo non possono essere applicate al 100 % al trucco semipermanente. Infatti, il trucco semplice lavora sulla pelle, tramite spessore, mentre il trucco semipermanente agisce nella pelle, differenziandosi per questo dal puro visagismo.

Quali sono le tempistiche per fare il trucco semipermanente delle sopracciglia?

La progettazione del lavoro dura circa un’ora, perché va fatta in modo preciso e dettagliato. Io, per fare la progettazione mi avvalgo di tutte le prove che posso utilizzare. Da qualche anno abbiamo un’App con la quale è possibile prendere le misure, fare una foto, controllare la simmetria delle sopracciglia disegnata in un monitor. La tecnologia ci è di supporto.

L’osservazione è fondamentale, da lontano e da vicino. Tutte le persone, disegnato un pelo, si guardano a distanza ravvicinata allo specchio. In realtà per controllare l’effetto, bisogna guardare dalla distanza sociale, la misura di almeno un braccio. Poi è necessario utilizzare la fotografia e lo specchio. Se io fotografo un progetto e poi lo riguardo, vedo dei particolari che ad occhio nudo non vedo. Lo specchio invece mi aiuta a controllare se le code delle sopracciglia sono uguali, se ho mantenuto la stessa ampiezza dell’occhio.

Dopo aver analizzato i segmenti del sopracciglio tramite la progettazione, posso allestire il mio tavolo da lavoro con tutto il sistema igienico necessario che dobbiamo adottare. Quindi il copri cavo, il porta pigmenti, l’ago sterile, le salviette disinfettanti, la protezione della lampada. Tutto quello che puoi toccare durante la dermopigmentazione deve essere protetto per un discorso di igiene.

Da circa un anno utilizzo i guanti sterili da chirurgo per fare le sopracciglia. Questi guanti mi permettono di avere una sensibilità pazzesca. Mi permettono di sentire le vibrazioni del dermografo e quanto vibra la pelle sotto. Li ho adottati da un po’ e mi piacciono un sacco.

Il trattamento dura un’oretta circa. Poi sfiammo la parte con del ghiaccio, mettendo delle bendine sulle sopracciglia e con delle mascherine ghiacciate.

Faccio riposare un po’ la parte trattata. Controllo poi le sopracciglia, verificando il risultato e, come mia regola, butto l’ago nell’apposito contenitore solo quando il cliente è uscito dal parcheggio.

Dopo di che, passano 45 giorni, la pelle è perfettamente rigenerata ed integra. Il pigmento è rimasto dove doveva rimanere e posso finire il mio trattamento. Lo finisco osservando, riprogettando e rilavorando con il dermografo.

Ci possono essere dei punti dove il colore, a causa del turnover cellulare, si è sbiadito leggermente. Magari in un punto dove seve più carattere e, con la pelle integra, posso ridefinire alcuni tratti. Questo secondo appuntamento per ridefinire la dermopigmentazione è circa il 15 % del lavoro totale.

Raccontaci perché le persone vengono da te, qual è il loro obiettivo. Cosa vogliono ottenere?

Nella fascia d’età dal 20 ai 30 anni vogliono raggiungere un risultato estetico molto “make up”. Quindi cercano un sopracciglio molto slanciato, allungato, più accattivante.

Nella fascia d’età dai 30 ai 50 anni, vogliono un sopracciglio che abbia più carattere, ma naturale.

Gli over 60 mi chiedono un sopracciglio soft, vogliono un po’ di colore semplicemente perché il loro pelo si è perso.

Una volta che sappiamo disegnare un sopracciglio con le caratteristiche di base, secondo la consuetudine europea, possiamo andare a ricreare i diversi modelli: piccolo, con più carattere, con più forza, con più intensità, a seconda di quello che è il desiderio del cliente.

Se ci sono dei peli di base io li tengo sempre buoni e gli do valore. Li vado a ricreare in modo che la persona non sia stravolta.

Se invece c’è una grande asimmetria, bisogna riportare in equilibrio questo viso ricreando dei peli che non c’erano.

L’obiettivo è anche quello di essere sempre in ordine, sia quando si ha 40 di febbre, ma anche per un grande evento, un matrimonio, una serata importante.

Per eventi importanti e per il trucco del resto del viso, insegno alle mie clienti come trattarlo, rinforzandolo con una polvere, pulendolo dal fondotinta.

Con un trucco semipermamente delle sopracciglia quali accorgimenti dobbiamo avere e come truccarci?

Per la quotidianità, si consiglia sempre molta idratazione della parte trattata. Questo è l’unico accorgimento che ricordo a tutti i miei clienti.

Molte mi dicono che le sopracciglia cambiano colore dopo il trucco. In realtà, quando ci si trucca, è necessario togliere con un cotton fioc il fondotinta dal sopracciglio. Questo perché il fondotinta ha una dose di giallo, rosso e bianco che vanno ad alterare il colore del sopracciglio. Togliendolo invece con un cotton fioc e mettendoci della polvere colorata più scura anche di due colori con un pennellino, ravvivo il sopracciglio creando anche un effetto ombra.

Utilizzo anche alcuni accorgimenti per i punti luce, dando un perlato bianco o un ombretto iridescente per valorizzare la parte. Normalmente dopo aver fatto un trucco semipermanente alle sopracciglia le persone si interessano al make up e vengono sensibilizzati all’architettura del viso. Si affascinano a questo mondo e iniziano a truccarsi molto meglio, valorizzando ed esaltando il loro viso.

Le sopracciglia, dopo il trattamento e per la settimana successiva, hanno un aspetto certamente diverso e forte. Per questo consiglio in quei giorni di far concentrare l’attenzione delle altre persone su un altro dettaglio del volto, la bocca. Suggerisco di mettere un rossetto rosso forte che vada a far in modo che le persone non si focalizzino sul sopracciglio, riequilibrando la forza del sopracciglio. Questo effetto può essere ottenuto anche vestendosi in maniera appariscente, mettendo un colore forte, un tacco alto che distolga l’attenzione dalla novità del sopracciglio.

E ora che abbiamo ben chiaro tutto quello che riguarda il trucco semipermanente per le sopracciglia, andremo a parlare di come è possibile valorizzare lo sguardo attraverso l’allungamento e l’infoltimento delle ciglia.

Grazie Milly!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono contenta che tu sia qua!

Io sono Silvia e questo è il mio blog.

Hai letto i miei articoli? Immagino di sì e spero che tu li abbia trovati interessanti!

Iscrivendoti alla newsletter, ti aggiornerò sulla pubblicazione di nuovi contenuti e di nuove promozioni!

Lascia qua il tuo nome e il tuo miglior indirizzo mail!

Ti aspetto!

A presto.

Silvia

PS: ti manderò una mail (in inglese) di “accettazione” che dovrai confermare ulteriormente per l’iscrizione alla Newsletter. Se non la confermerai non potrò vedere la tua iscrizione e inviarti news… Grazie per la pazienza!